Bullismo e Cyberbullismo - Stop

La scuola è il luogo in cui gli studenti possono imparare, avere opportunità di crescita intellettuale, acquisire senso critico, divenire responsabili, affrontare le difficoltà, con l’impegno, con la fatica, con gli errori e i passeggeri insuccessi nelle relazioni con i pari e con gli adulti di riferimento.

Di fronte al disagio che attualmente si evidenzia nel tessuto sociale mediante tristi episodi di bullismo e di cyberbullismo, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha emanato, soprattutto in questi ultimi anni, alcune norme che danno indicazioni precise alle Scuole che devono sempre più avvalersi dell’alleanza educativa con le famiglie.

La Scuola, insieme ai genitori, deve pertanto favorire relazioni e colloqui costanti nella considerazione dei ruoli specifici per prevenire e circoscrivere sul nascere episodi di prepotenza fisica e/o verbale e mediante la rete dei social network a svantaggio di ogni appartenente la Comunità scolastica.

Stop bullismo/1

L’Istituto Secondario di I grado “Ascanio Grandi” è attivo e sensibile circa le tematiche del bullismo e del cyberbullismo, e promuove iniziative di formazione e sensibilizzazione, attraverso una progettualità che coinvolge tutta la comunità scolastica e realtà associative ed istituzionali del territorio.

Il cyberbullismo è la manifestazione in rete di un fenomeno più ampio e meglio conosciuto come bullismo. Quest’ultimo è caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, su una vittima. Le azioni possono riguardare molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni, ...

Purtroppo, le nuove tecnologie consentono ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati sui siti web tramite Internet. Il bullismo diventa quindi cyberbullismo. Il cyberbullismo definisce un insieme di azioni aggressive e intenzionali, di una singola persona o di un gruppo, realizzate mediante strumenti elettronici (sms, mms, foto, video, email, chat rooms, istant messaging, siti web, telefonate), il cui obiettivo e quello di provocare danni ad un coetaneo incapace a difendersi.

Stop bullismo/2


NORMATIVA


   

 

RISORSE DI APPROFONDIMENTO


 

Se hai bisogno di aiuto e vuoi parlane con qualcuno,

hai varie possibilità a tua disposizione e potrai trovare persone adulte fidate pronte ad ascoltarti e a consigliarti:

  • puoi telefonare alla linea di ascolto 1.96.96 (è gratuito!); puoi chiamare quando vuoi, la linea di ascolto è sempre attiva.
  • se vuoi effettuare una denuncia o segnalare qualcosa c’è l’App YouPol che ti permetterà di contattare direttamente la Polizia di Stato
  • se c’è del materiale che vuoi far rimuovere da un sito o un social, puoi farlo direttamente tramite le funzioni predisposte e se entro 24 ore il materiale non sarà stato eliminato puoi contattare il Garante per la Privacy tramite il modello per la segnalazione/reclamo in materia di Cyberbullismo da inviare a: cyberbullismo@gpdp.it.

Inoltre ricordati che anche il nostro Istituto ti darà una mano:

Stop bullismo/£