Regolamento interno

RITARDI E GIUSTIFICAZIONI 

E’obbligo dell’alunno arrivare a scuola in orario
  • I ritardi dovranno essere giustificati da parte dei genitori sul Registro elettronico e comunque non dovranno superare il numero di tre per quadrimestre con l’eccezione dei ritardi per motivi di salute (ad esempio: vaccinazioni, cure mediche…). Il docente della prima ora ha l’obbligo di annotare i ritardi sul Registro di classe e sul registro elettronico.
  • In caso di ripetuti ritardi, i docenti avviseranno tempestivamente il Coordinatore di classe e, nei casi più gravi, la Dirigente scolastica e/o i suoi collaboratori per eventuali sanzioni e opportuni interventi presso l’alunno e la famiglia.
  • I ripetuti ritardi saranno valutati sotto la voce “comportamento” della scheda di valutazione.
  • L’assenza deve essere sempre giustificata dalla famiglia sul Registro elettronico il giorno di rientro a scuola.
  • I periodi di assenze superiori a sei giorni consecutivi vanno segnalati alla Dirigente o ad un suo delegato per gli opportuni interventi educativi.
  • Sono giustificate le assenze per validi motivi di salute (oltre i cinque giorni documentate da certificato medico) e di famiglia, delle quali i genitori, o chi ne fa le veci, si assumono piena responsabilità.
  • Per particolari e gravi necessità, di salute o di famiglia, i genitori possono presentare alla Dirigente o ad un suo delegato, motivata richiesta di uscita anticipata o di ingresso posticipato, impegnandosi ad accompagnare e a prelevare il figlio agli orari richiesti.
  • I permessi di uscita per motivi di visita medica programmata devono essere avanzati alla scuola almeno un giorno prima.
 

NORME DI COMPORTAMENTO

  • Gli alunni devono manifestare comportamenti individuali che non danneggino la morale e l’integrità fisica altrui, che garantiscano l’armonioso svolgimento delle lezioni, che favoriscano le relazioni sociali.
  • Gli alunni devono auto-controllarsi negli atteggiamenti e nei linguaggi.
  • Gli alunni devono manifestare comportamenti rispettosi nei confronti degli altri, soprattutto in presenza di situazioni di debolezza.
  • Gli alunni devono rispettare le norme di sicurezza e quelle che tutelano la salute.
  • Gli alunni sono tenuti a rispettare l’ambiente scolastico salvaguardando l’integrità degli oggetti, delle attrezzature, delle strutture, e curando la pulizia e l’ordine degli ambienti di lavoro. Il materiale di scarto usato per scopi didattici verrà smaltito nei contenitori adibiti per la raccolta differenziata.
  • Gli alunni devono presentarsi a scuola abbigliati in maniera decorosa e rispettosa dell’ambiente di lavoro.
  • E’ fatto divieto assoluto di utilizzare telefoni cellulari sia in aula che nei corridoi o nei servizi. I docenti hanno l’obbligo di far rispettare questa disposizione ritirando durante la prima ora di lezione i cellulari che saranno riposti in un luogo sicuro e restituendoli al termine delle lezioni. 
  • Il cellulare potrà essere utilizzato per scopi didattici su autorizzazione del docente di classe.
  • Gli alunni utilizzeranno il telefono della scuola per motivate necessità e con l’autorizzazione del docente di classe.
  • E’ fatto divieto ai genitori di recapitare ai propri figli durante il normale svolgimento delle lezioni: libri, cartelle, materiale di lavoro scolastico, colazione e quant’altro. Ogni alunno deve assicurarsi prima di uscire da casa di avere con sé l’occorrente. 
 

RICREAZIONE

 

SANZIONI DISCIPLINARI

  • Nel caso di mancato rispetto nei confronti delle persone (dirigente, personale docente e non docente, compagni) attraverso insulti, termini volgari e offensivi, interventi inopportuni durante le lezioni, atti o parole che consapevolmente tendono a offendere ed emarginare gli altri, il Consiglio di Classe deciderà in merito a sanzioni che consisteranno in attività di studio assistito con modalità decise dai docenti del corso. Ad esempio: lettura di un libro che faccia riflettere l’allievo sui propri doveri e sul rispetto delle regole di Civile Convivenza.
  • Gli alunni che danneggeranno suppellettili, strumenti, macchinari, strutture scolastiche ecc. dovranno risarcire, previo accordo con il DSGA, la somma necessaria alla riparazione dell’oggetto o della struttura danneggiata, d’intesa con la famiglia dell’allievo (vedi disposizioni contenute nella TABELLA A e nella TABELLA C)
  • Gli allievi che saranno sorpresi ad usare il cellulare a scuola, senza autorizzazione, dovranno consegnare lo stesso al docente, il quale depositerà in segreteria il dispositivo privo della scheda SIM. Il cellulare sarà custodito in cassaforte prima di essere restituito alla famiglia.
  • Un uso improprio del cellulare, che determini la violazione della privacy oppure offesa alla sensibilità delle persone riprese, comporterà l’irrogazione all’allievo responsabile di un periodo di sospensione dalle lezioni pari alla gravità del gesto. (Vedi disposizioni contenute nella TABELLA B
  • Un uso delle chat e dei vari social network (whatsapp, facebook, twitter, ecc.) offensivo e lesivo della dignità e del buon nome di docenti, compagni e di quanti operano nella scuola, comporterà per l’alunno o gli alunni coinvolti gravi sanzioni disciplinari come previsto dall’allegata TABELLA B e l’eventuale non ammissione alla classe successiva o all’Esame di Stato
  • Gli alunni ritenuti responsabili di comportamenti scorretti e disfunzionali (linguaggio indecoroso, atti di intimidazione, aggressione fisica e/o psicologica) saranno invitati a svolgere, su decisione del Consiglio di Classe, compiti socialmente utili all’interno della scuola sotto la sorveglianza del personale docente e non docente (es. pulizia degli ambienti, riordino della biblioteca, sistemazione della palestra); oppure saranno tenuti alla lettura di testi, indicati dai docenti del corso, atti alla loro rieducazione.
  • Qualora venissero individuati comportamenti inerenti a bullismo ed omofobia, lesivi quindi dei principi di rispetto dell’individuo e della propria dignità, il C.d.C. e il D.S. provvederanno all’inserimento degli alunni coinvolti, in un percorso educativo e di sostegno a cura dell’equipe psico-pedagogica della scuola. (Vedi Tabella A)
  • L’allievo che viene scoperto a fumare in bagno sarà segnalato alla Dirigente Scolastica il quale provvederà a richiamare l’allievo e a comunicare ai genitori la violazione della norma relativa alla tutela della salute propria e altrui per i provvedimenti del caso.
  • Gli alunni o i gruppi classe che non rispettano le norme relative alla pulizia e all’ordine delle aule, saranno invitati dal docente in servizio a riordinare e ripulire l’ambiente anche con l’uso di attrezzi adeguati a tale scopo.

Per ulteriori chiarimenti si può fare riferimento alle tabelle allegate elaborate sulla base delle indicazioni del Ministero (D.lgs. 21 novembre 2007 n. 235)

 

ORARIO DELLE LEZIONI 

L’inizio delle lezioni è fissato alle ore 8,00
Il termine delle lezioni è fissato alle ore 14,00.